Come farebbe una vera amica

ANNA TI ASCOLTA

ASTRI E TAROCCHI 

COME AVVICINARSI AI TAROCCHI

Quando si chiede un consiglio ai Tarocchi, bisogna affidarsi con fiducia.
I Tarocchi rappresentano il nostro percorso evolutivo, sono il libro della saggezza.
Mettere alla prova o sfidare il tarologo, non serve a nulla, è solo controproducente per il consultante.
Il tarologo non è un indovino ma un consulente che attraverso la conoscenza del linguaggio dei Tarocchi aiuta il consultante e fare chiarezza e a trovare soluzioni.
E’ un rapporto di scambio e collaborazione.
Col Tarot si può veramente aprire il mondo dell’inconscio, strumento magico ma allo stesso tempo concreto, una illuminazione su ciò che in questo momento non riusciamo a vedere e capire.
Rispetto e fiducia per i Tarocchi e il consulente, aumentano il potere di aiuto e utilità che possono dare.
Una buona lettura e interpretazione sono un balsamo per l’anima e un aiuto concreto sul da farsi.

 

 

 

SERVIZIO CORTESIA 0422 44 65 52 tutti i giorni dalle 08:00 alle 21:00

 

 

Ascolta l'antica saggezza dei Tarocchi, lasciati ispirare nella tua condotta di vita dai loro messaggi...impara a non considerarli come purtroppo siamo abituati, ad un mezzo utilizzato da ciarlatani per spillare soldi .Capisco che tutto questo non è facile, quando si parla di Tarocchi si pensa subito alle cartomanti dei famigerati 899 che evocano bollette telefoniche da capogiro, o nella migliore delle ipotesi, ad artistiche carte da collezione.Invece, vi posso assicurare che consultare i Tarocchi nel modo giusto, senza pretese divinatorie può diventare un ottimo mezzo per un accrescimento spirituale. Ovviamente in questo caso non dobbiamo aspettarci risposte dalle lame degli Arcani Maggiori, ma esclusivamente spunti per poterci rimboccare le maniche e riuscire a risolvere da soli i nostri problemi quotidiani e non. Se avrete la cortesia e la pazienza di seguirmi proverò a guidarvi ad una riscoperta dell'affascinante mondo dei Tarocchi.

 

I tarocchi sono un potente strumento di conoscenza di sé e degli altri. Se letti in chiave psicologica, permettono di analizzare il proprio potenziale e trovare le giuste strategie per risolvere numerosi problemi.
La Luna, le Stelle, il Mondo, la Ruota della Fortuna, il Giudizio ecc.: analizzati singolarmente nei loro aspetti psicologici, i 22 arcani maggiori di I tarocchi psicologici non predicono il futuro, ma fanno luce sulle paure, le aspettative e i punti di forza che si celano dietro ogni situazione. La domanda quindi non sarà più: “Cosa mi succederà?”, bensì: “Cosa posso fare perché accada?”.
Desideri consci e inconsci, angosce, sentimenti, emozioni, coppia, famiglia e rapporti professionali: ti offro le chiavi per decifrare aspetti fondamentali della psicologia individuale e sociale, perché consente di dare un senso agli avvenimenti analizzandone le cause e proponendo valide soluzioni per gestire meglio la quotidianità.

TAROCCHI,  SPECCHIO DELLA PSICHE

 

Non è la magia, bensì  la psicologia, la disciplina che meglio può usare le carte dei Tarocchi per permettere alla persona di guardarsi dentro.

Le carte dei Tarocchi descrivono, con un linguaggio figurato e

poetico, le esperienze umane essenziali e gli essenziali schemi di

evoluzione dell’individuo. Rappresentano gli archetipi universali

che esistono presso tutti i popoli, e in tutte le culture ed epoche

della storia, trascendendo i cambiamenti verificatisi nella cultura

e nella consapevolezza individuale dei tempi moderni.

Per meglio comprendere l’ambivalenza della psiche e del

comportamento umano, la moderna

psicologia del profondo ha dovuto inevitabilmente

ritornare alle origini, agli archetipi, alla descrizione

immaginaria, elaborata e perennemente viva, di ciò di cui

siamo fatti “dentro”.

I Tarocchi possono così essere utilizzati come strumento

d’analisi, alla pari dei  sogni, nella terapia psicoanalitica

intuendo la psiche umana.

Nel mondo immaginario della psiche,

le esperienze sono connesse tra loro non dalla

causalità, ma dal significato. Le corrispondenze tra gli

eventi della vita pratica e le figure della carte dei Tarocchi si

hanno non perché le carte siano “magiche”, ma perché

esiste una comunanza di significato.

 

Per ogni esperienza umana c’è una carta dei Tarocchi che le

corrisponde e che, in modo più o meno misterioso,

salterà fuori, nel corso di una smazzata, nel momento in cui

staremo vivendo, sul piano interiore, un analogo evento

archetipico.

 

Il modo in cui i Tarocchi “funzionano”, dunque, in senso

predittivo, è come una sorta di specchio della psiche. La

natura

archetipica delle figure fa vibrare le corde segrete e

inconsce dell’analista e riflette una conoscenza o una percezione,

fino a quel momento ignote, in relazione alla situazione

dell’analizzando, e quindi svela delle

cose, di cui probabilmente non si potrebbe venire a

conoscenza in alcun modo razionale.